SM-CCSVI

L'Insufficienza Venosa Cronica Cerebro Spinale nella Sclerosi Multipla

Diagnosi e trattamento CCSVI Istituto CIDIMU S.p.A.

Presso l’Istituto CIDIMU S.p.A. si sta costituendo un’èquipe di angiologi, neurologi e radiologi interventisti affinché seguano correttamente il paziente affetto da Insufficienza Venosa Cronica Cerebrospinale (CCSVI) dall’inizio alla fine dell’iter diagnostico e clinico.
Affinché tali percorsi diagnostici e clinici abbiamo valenza scientifica è necessario che il paziente esegua, presso l’Istituto CIDIMU o presso Specialisti accreditati dallo stesso Prof. Zamboni, opportune valutazioni cliniche: visita neurologica, EcoColorDoppler per Insufficienza Venosa Cronica Cerebrospinale etc.
E’ necessario infatti che il paziente effettui una valutazione clinica da parte del medesimo Specialista Neurologo nella fase precedente e nella fase successiva interventi di angioplastica.

Per ulteriori informazioni:

Istituto: CIDIMU S.p.A.
Indirizzo: Via Legnano 23 – 10128 – Torino (TO)
Telefono: +39 011 56 16 1
Sito Internet: http://www.cidimu.net
e-mail: info@cidimu.it

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.

COMMENTS

2 Commenti

  1. Marina

    February 6th, 2011 06:10 PM

    essendo in lista d’attesa per l’esame Ecocolordoppler, voeri sapere in caso di necessità u na volta esaminata la prima procedura, passerò molto tempo prima di passare alla seconda fase, cioè l’Angioplastica ? grazie

  2. angelica

    February 7th, 2011 04:42 PM

    I pazienti che hanno eseguito l’EcoColorDoppler per Insufficienza Venosa Cronica Cerebro-spinale presso l’Istituto CIDIMU S.p.A. e sono risultati positivi alla CCSVI rientrano automaticamente in lista d’attesa per l’intervento.

    La lista d’attesa per l’intervento è redatta in base al Codice Etico del Gruppo CIDIMU che prevede che abbiano la priorità i soggetti che assommano queste caratteristiche:
    – i malati più gravi di Sclerosi Multipla
    – i malati con la situazione venosa più complessa da trattare
    – i pazienti più giovani.

    Le tempistiche dipendono quindi dalla lista d’attesa e dalla disponibilità delle Cliniche che collaborano con il CIDIMU.

La discussione e' chiusa.