SM-CCSVI

L'Insufficienza Venosa Cronica Cerebro Spinale nella Sclerosi Multipla

Archivio Tag

Gruppo CIDIMU: punto della situazione sullo studio CCSVI

Attualmente, presso l’Istituto CIDIMU S.p.A. di Torino, sono stati eseguiti circa 450 EcoColorDoppler per Insufficienza Venosa Cronica Cerebro-Spinale secondo il Protocollo del Prof. Zamboni con macchine Esaote dedicate, personalmente e con la supervisione del Dott. Riba. Nei prossimi mesi è prevista una drastica riduzione dei tempi d’attesa poiché sono stati formati nuovi Medici in grado di eseguire tale esame con invariata cura e professionalità. Per quanto riguarda il trattamento, a partire dal mese di novembre 2010 sono  state eseguite dall’équipe interventista del Gruppo CIDIMU (Dott.ri J. Clerissi e C. Massa Saluzzo) circa 50 angioplastiche a Torino, Milano e Pavia. Il Gruppo CIDIMU si sta attrezzando, contattando altre Strutture Sanitarie, per avere una maggior disponibilità anche per quel che concerne i trattamenti. I risultati ottenuti dagli interventi sono molto incoraggianti.

E’ in corso d’opera l’organizzazione di un Convegno a Torino sulla CCSVI con la presentazione dei primi risultati della ricerca del Gruppo CIDIMU.

Sclerosi, anche il Piemonte sperimenta la “Zamboni”

La Stampa del 16 ottobre 2010Si prova la cura, ma è polemica: «Pochissimi i posti disponibili»

Marco Accossato

Anche il Piemonte sperimenterà – insieme all’Emilia Romagna – la terapia del professor Paolo Zamboni contro la sclerosi multipla. Lo annuncia l’assessore regionale alla Sanità, Caterina Ferrero, che nei giorni scorsi ha incontrato la presidente dell’Associazione «L’Abbraccio», uno dei movimenti portavoce di migliaia di pazienti che in tutt’Italia invocano da tempo l’avvio di «uno studio osteggiato – accusano – da molti neurologi che fanno appelli a una prudenza estrema e miope». (altro…)

Diagnosi e trattamento CCSVI Istituto CIDIMU S.p.A.

Presso l’Istituto CIDIMU S.p.A. si sta costituendo un’èquipe di angiologi, neurologi e radiologi interventisti affinché seguano correttamente il paziente affetto da Insufficienza Venosa Cronica Cerebrospinale (CCSVI) dall’inizio alla fine dell’iter diagnostico e clinico. (altro…)